Cortese Damiano

Damiano Cortese

Lo studio di Damiano Cortese discute ed esemplifica una questione oggi improcrastinabile, reclamando la necessaria attenzione verso l’urgenza di una ri-considerazione della cultura che sia davvero consapevole del suo eccezionale potenziale; cultura che all’evidente elemento morale e civilizzatore tradizionalmente riconosciutole sa e può intrecciare quello economico, nel senso di motore e promotore di una ramificazione di indotti cui invece ancor troppo di rado si pensa.

Il percorso del presente volume si snoda tra l’analisi puntuale e aggiornatissima della legislazione in materia di patrimonio culturale, la riflessione critica attenta sulla letteratura scientifica disciplinare e l’interessante illustrazione di esempi di “buone pratiche” che si impongono come auspicabile modello cui rifarsi e da replicare. Nello scorrere queste pagine, ben si percepisce come l’autore sa far “fruttare” il “patrimonio culturale” della sua formazione accademica e della sua attività di ricerca, realizzando un’armoniosa, intelligente e propositiva conciliazione dei saperi di area umanistico-letteraria con le competenze più tecniche e aggiornate del mondo del management attuale.

Opere pubblicate