Julini Milo

Milo Julini,  è nato il 2 giugno 1951 a Torino, in piazza Vittorio Veneto n. 13, nell’isola di S. Enrico.

Appassionato fin da bambino della cronaca nera e della storia del Risorgimento, si occupa della ricostruzione delle vicende di banditi di strada, di ladri matricolati, delle  associazioni criminali torinesi della seconda metà dell’Ottocento. La sua formazione scientifica di docente presso l’Ateneo torinese lo ha aiutato a ricostruire questi avvenimenti utilizzando documenti di archivio e giornali coevi ed impegnandosi per chiarire al lettore il contesto socio-politico dei fatti criminali. Ha inoltre recuperato i racconti popolari riguardanti le imprese di alcuni malfattori, la cui figura appare profondamente trasfigurata dall’immaginario collettivo.

È autore di una dozzina di libri, tra cui Vita quotidiana e giustizia nel Piemonte risorgimentale: i diecisette assassini (Gribaudo, Cavallermaggiore, 1990); Pietro Mottino. Un canavesano brigante e gentiluomo; L’Arsenio Lupin del Piemonte; I “tre legni amari” (Libreria Piemontese Editrice, Torino, 1999); Stòrie dla forca. Stòrie dij bòia; Delitto e poesia; Fomne danà (Libreria Piemontese Editrice, Torino, 2000); Indagine sullo Smemorato di Collegno (Ananke, Torino, 2004); Banditi e ribelli dimenticati (Milano, Lampi di stampa, 2006); La morte di Camillo Cavour. Storia di un’inquietante ipotesi risorgimentale (Ananke, Torino, 2011).

Si è anche dedicato allo studio della microstoria e al recupero di tradizioni popolari torinesi e piemontesi, collaborando alle ricerche della moglie Donatella Cane.

Visitate il suo sito www.criminiemisfatti.it

Vicende vere e spesso inedite di criminali vissuti in piemonte durante il Risorgimento. Ladri assassini, banditi di strada, donne criminali, amanti diabolici, parenti serpenti, carabinieri, poliziotti, giudici ed esecutori di giustizia, lavori forzati e condanne a morte.  Storie più avvincenti di quelle inventate dai romanzieri. Il variopinto telone del cantastorie piazzato davanti alla Storia con la “esse” maiuscola.

Opere pubblicate

Vestivamo alla montanare

Fatti di costume

Processi e sorrisi – Racconti giudiziari 1865 – 1878

Opere pubblicate