Slaviero Claudio Ferruccio

Claudio Ferruccio Slaviero Nato a Torino nel 1951. A dodici anni rimane orfano del padre Costantino. Terminate le scuole medie e la scuola professionale per il commercio, inizia l’attività lavorativa nell’editoria scolastica; studiando la sera consegue la licenza superiore. Contestualmente al servizio militare obbligatorio si iscrive alla facoltà di economia e commercio di Torino che abbandona dopo due anni. Varia la sua attività lavorativa e si impiega nel settore creditizio. Nel 1977 si sposa con Flaviana e nel 1982 si trasferisce nel comune di Prarostino, nei pressi di Pinerolo (To), paese di origine della madre Fanny Avondetto. Ha sempre avuto una passione per la fotografia, che nel corso degli anni, per vie imperscrutabili, lo ha portato ad interessarsi profondamente alla storia locale. Ha collaborato con l’associazione “Prarostino viva” unitamente a Federico Avondetto in occasione dell’allestimento della mostra commemorativa su Achille Midana. Nel 2007, anno del suo ritiro dal mondo del lavoro, pubblica il libro storico “Le radici del faro” edito da Alzani. Attualmente dedica parte del suo tempo alla collaborazione con associazioni del territorio pinerolese.

Opere pubblicate