Prosegui





La password verrà inviata via e-mail.

Carrello

Il carrello è vuoto

NEOS Edizioni » Libri / Collane » Pagine in viaggio. Metropolis

Pagine in viaggio. Metropolis

Pagine in viaggio. Metropolis

Autore: AA.VV. Pagine in viaggio

Prezzo: € 14.00

Prezzo acquisti on-line: € 11.90

Loading Updating cart...

Contenuti:

A cura di Giorgio Enrico Bena

Racconti di:

Germana Buffetti, Paolo Calvino, Paolo Camera, Fernanda De Giorgi, Giorgio Enrico Bena, Carlotta Graffigna, Giorgio Macor, Riccardo Marchina, Darwin Pastorin, Franca Rizzi Martini, Caterina Schiavon,

Raffaele Tomasulo, Teodora Trevisan

Racconti fotografici di:

Anna Balbiano d’Aramengo, Ornella Corradi

Mumbai, Pechino, San Paolo, Atene, Vienna, Mosca, Toronto… sono quindici, immense brulicanti megalopoli di Asia e America Latina o grandi città occidentali, ognuna con la propria unicità, le protagoniste di questa antologia: a condurci alla loro scoperta parole e immagini di autori di viaggio.

Un viaggio è spesso legato a una grande città. Punto di arrivo o di transito, che la si voglia respirare a pieni polmoni o si cerchi di fuggirne, la metropoli coinvolge il visitatore in una trama sensoriale che la rende unica, diversa da tutte le altre. Nei grandi assembramenti umani immagini e suoni, atmosfere e odori lasciano una traccia nel visitatore, come una colonna sonora che rimane nella memoria. E della città ognuno coglierà il “suo” segno, secondo la propria sensibilità altrettanto unica, aggiungendo un pezzetto al puzzle.

Nei tredici racconti e due portfolio fotografici gli autori di questo secondo volume della collana “Pagine in viaggio” interpretano le metropoli attraverso il filtro del loro personale stile narrativo – appassionato o critico, ironico e iconoclasta oppure descrittivo, profondo – portandoci a vivere luoghi celebri e scorci nascosti, storie e personaggi reali o di fantasia, in un viaggio nel tempo e nello spazio.

«Andiamo da Guram», gli dissi quando saltai a bordo della Zigulì. Era sempre la stessa, ma con gli acciacchi dei dieci anni di più sulla carrozzeria. Arman guidava in silenzio e io riprendevo possesso della città, guardandola dal finestrino. Il cielo era pallido e sereno, come da noi nelle prime ore del mattino. Aprile per Mosca era sempre un momento magico. In hotel mi ero fermato giusto il tempo di lasciare la valigia. Le camere d’albergo moscovite mi facevano paura. Erano infestate di fantasmi, come il resto della città. Negli alberghi di Mosca si dormiva male o, forse, non si era mai dormito. Subito dopo la caduta del regime, ti svegliavano le puttane che ti telefonavano dalla hall nel cuore della notte. Un po’ dopo era stato il terrorismo ceceno a mettere tutti in allerta con svariati falsi e veri allarmi. Poi gli hotel si erano occidentalizzati, soprattutto quelli del centro. Ma da allora c’era il problema dei fantasmi. Erano in tanti ad avvertire presenze di un mondo sottile e inquietante. Tanti da suscitare l’interesse dei giornali esteri.

Formato 12 X 20
Confezione brossura
Pagine 152
Prezzo di copertina 14,00
Collana Altre/storie
ISBN9788866082774

Collane