Prosegui





La password verrà inviata via e-mail.

Carrello

Il carrello è vuoto

NEOS Edizioni » Natura Ambiente Montagna » La gestione della pesca in provincia di Torino

La gestione della pesca in provincia di Torino

La gestione della pesca in provincia di Torino

Autore: Borgia Massimiliano

Prezzo: € 10.00

Prezzo acquisti on-line: € 8.50

Loading Updating cart...

Pagine122 pagine ricco di fotografie a colori

Rilegaturabrossura

Formato20x12

Contenuti:

“Questo è un semplice lavoro divulgativo che non ha nessuna pretesa scientifica. E’ un libro che vuole fare il punto della situazione della pesca nella nostra provincia e del contesto ambientale in cui si svolge, senza voler scoprire nulla. Ma vuole anche essere uno strumento per promuovere la pesca nei nostri fiumi anche fuori dal nostro territorio, per chi non li conosce. Anche se, come si vede, non è certo una brochure turistica che fa vedere soltanto il bello. Qui si parla di fiumi e di come sono gestiti, senza nascondere nulla, dicendo le cose come stanno, parlando anche dei problemi. E’ un libro che sta dalla parte dei pescatori; dalla parte di chi ogni volta che va su un fiume guarda la sua acqua, le sue sponde, i pesci pescati con l’occhio critico dell’esperto cui non si può vendere fumo. Ma è anche un libro che vuole dimostrare come dietro alla cattura di una trota ci sia tutto un mondo. Un mondo aperto alla collaborazione di tutti: pescatori ma anche semplici cittadini innamorati dell’acqua che scorre nelle nostre vallate e nella nostra pianura. E innamorati dei pesci. Dietro a una trota che flette la nostra canna c’è sempre di più, prima di tutto, un programma di risanamento ambientale. Un programma che passa dall’applicazione del Deflusso minimo vitale e dal miglioramento della qualità delle acque. Poi c’è un programma di gestione, che privilegia il ripristino delle popolazioni autoctone e con il loro inestimabile pregio naturalistico. Infine, c’è una promozione ricreativa, che mira a riavvicinare i cittadini al contatto con il fiume. Il futuro della pesca è legato a questi tre percorsi…” Dalla prefazione di Massimiliano Borgia

Collane