Prosegui





La password verrà inviata via e-mail.

Carrello

Il carrello è vuoto

NEOS Edizioni » Le nostre storie » Una ragazza una donna una città

Una ragazza una donna una città

Una ragazza una donna una città

Autore: Monti Eva

Prezzo: € 13.00

Prezzo acquisti on-line: € 11.05

Loading Updating cart...

Contenuti:

La storia di Franca Zoavo è un coinvolgente romanzo di formazione dei nostri tempi. Un’educazione familiare, scolastica, lavorativa e politica, ma soprattutto umana, fortemente consapevole e appassionata, mirata alla conquista dei propri diritti di donna e al progresso sociale, per tutte le altre donne e per le nuove generazioni.

Scrive Bruna Bertolo nella sua prefazione: “La storia di Franca Zoavo, della ‘maestra Franca’, della ‘compagna’ Franca, dell’‘assessora’ Franca, dell’‘amica Franca’ si può senz’altro rappresentare attraverso un termine che forse riesce a contenerli tutti: la ‘battagliera’ Franca. Eh sì perché lei … ha interpretato il filo della sua presenza attraverso la lotta, su vari piani. Su quello personale, su quello sociale, su quello politico, su quello civile. Varie chiavi di lettura per questa storia certo personale, a tratti intima, ma che si inserisce in quella più ampia della storia della città in cui vive, Rivoli, ma anche nella storia delle donne, del loro impegno, che ha caratterizzato tutto il Novecento”.

La penna esperta e affettuosa di Eva Monti, è stata efficace nel fermare le tappe fondamentali della vita di Franca; il ritratto che ne esce è insieme specifico ed esemplificativo di quello delle tante donne che dal dopoguerra a oggi si sono spese per un Paese vivibile e democratico e che, tutte, dobbiamo ringraziare.

«… chiesi di andare alla scuola serale per prendermi il diploma di terza media», conferma [Franca]». Ottenere il permesso non fu facile. Ancora una volta era stata la mamma a metterle il bastone tra le ruote. Secondo lei la sera non poteva uscire. Per una femmina era pericoloso. Un’argomentazione che Franca non mancò di contestare, arrabbiandosi per il diniego subito. Il fatto era che anche per andare in fabbrica, la mattina, a volte usciva che era ancora buio e tornava che lo era di nuovo. «Quindi noi femmine possiamo uscire solo per lavorare?», sbottò un giorno con sua madre. Una domanda che colpì la donna a tal punto che tornò sulla sua decisione, e acconsentì a far seguire gli studi alla figlia che, del resto, era intenzionata ad andare avanti anche contro il suo parere…

What do you want to do ?
New mailCopy

Formato 12 X 20
Confezione brossura
Pagine 112
Prezzo di copertina 13,00
Le nostre storie

Collane