Prosegui





La password verrà inviata via e-mail.

Carrello

Il carrello è vuoto

NEOS Edizioni » Latest books » Prigionieri nella neve - Memorie di un reduce di Russia

Prigionieri nella neve - Memorie di un reduce di Russia

Prigionieri nella neve - Memorie di un reduce di Russia

Autore: Andrioli Antonio

Prezzo: € 12.00

Prezzo acquisti on-line: € 10.20

Loading Updating cart...

Contenuti:

Una marcia nella neve e nel ghiaccio lunga centinaia di chilometri. Una terra lontana e inospitale.

La solidarietà dei giovani alpini di fronte alla morte, uniti da un unico pensiero, costante e doloroso: tornare a casa. Ma anche mangiare, scaldarsi, riposare… e non cadere, perché la morte è lì, in agguato, e appena cedi ti prende. I comandi, urlati in una lingua sconosciuta, la crudeltà e l’indifferenza delle guardie; ma anche l’accoglienza amorevole e muta della gente russa: un’altra fame e un’altra disperazione.

Poi la prigionia, durante la quale la violenza maggiore è la perdita di umanità, e la sopravvivenza è afferrata con le unghie, in tre lunghi anni di fame, freddo e malattia.

È questo il calvario che il tenente colonnello Antonio Andrioli ci descrive con il ritmo lento di un racconto, soffermandosi, pacato ed essenziale, sui luoghi, la disperazione e i mille e mille compagni dei quali i più sono rimasti là, nella neve.

Un racconto sentito come doveroso da chi è tornato dopo aver assistito impotente a tante morti ingiuste, dopo oltre sessant’anni passati a cercare di dimenticare l’orrore che sveglia di notte e tormenta i momenti di gioia della vita. Una preghiera semplice e umile, piena di dignità, di chi ringrazia di essere vivo ma volge lo sguardo ai morti, per dar loro un volto, una voce, e per onorare la loro breve esistenza, sacrificata per la patria.

…Il campo di Krinovaja fu per tutti noi il periodo più orribile della prigionia, in cui l’incuria e la crudeltà furono spinte all’inverosimile: vi entrammo in trentamila e ne uscimmo in meno di tremila. I più morirono di fame, dissenteria e tifo esantematico, molti furono divorati ancora caldi dai compagni, di qualcuno si affrettò la fine perché morisse prima e servisse da pasto agli altri.

Ogni mattina assistevamo allo stesso spettacolo impressionante: una fila di prigionieri trascinavano per le gambe i commilitoni morti nella notte, tutti nudi, poiché prima che i corpi si raffreddassero e si irrigidissero venivano spogliati dei loro vestiti che venivano distribuiti a coloro che ne avevano bisogno. Tutti i corpi venivano poi ricoperti di calce viva…

formato 12x20
pagine 80
brossura
prezzo di copertina € 12,00
ISBN 9788866080480

Collane