Prosegui





La password verrà inviata via e-mail.

Carrello

Il carrello è vuoto

NEOS Edizioni » Latest books » Non era il principe azzurro

Non era il principe azzurro

Non era il principe azzurro

Autore: Audiberti Giusi

Prezzo: € 16.00

Prezzo acquisti on-line: € 13.60

Loading Updating cart...

Contenuti:

Sullo sfondo dei grandi eventi storici che portarono all’Unità d’Italia, si profilano le figure di cinque protagonisti del nostro Risorgimento, colti nella loro dimensione più privata: nel rapporto – tormentato e spesso avvolto dall’arcano - con le loro mogli.

Da Garibaldi che, ricevuta una lettera misteriosa, lascia per sempre la sua seconda moglie Giuseppina sul sagrato delle nozze, a Costantino Nigra, brillante diplomatico ritenuto uno scapolo impenitente che pure a Torino aveva moglie e figlio; dalla disperata passione del conte di Castiglione per la moglie Virginia, all’amore che unisce Sigismondo Castromediano e Adele Savio, ma che non approderà mai al matrimonio; fino a Massimo d’Azeglio che sposa la dolce Giulietta Manzoni e, rimasto vedovo, si risposa in tempi rapidi con la zia di lei, l’affascinante Luisa Blondel.

Da queste pagine rigorosamente storiche scaturiscono alcune riflessioni sulla complessità dei sentimenti umani. Da una parte ci stupiscono queste storie esemplari nella loro tormentata e impensabile originalità, ben fuori da ogni luogo comune. Dall’altra l’Autrice ci consegna, insieme ai ritratti dei protagonisti, quelli delle loro compagne: alcune ancora vittime della consuetudine sociale e degli ideali virili, altre, magari confusamente ma coraggiosamente, alla ricerca di un modo nuovo di affermare se stesse.

“L’essere umano forse non è mai così solo come quando il destino lo assegna a far parte di una coppia”(Sándor Màrai)

…Un po’ spavaldo, un po’ scapestrato, non gli mancavano cavalli, carrozze, amici né spirito d’avventura; avvenente e galante, piaceva molto alle donne.

Giuseppina apparteneva al suo stesso mondo e godeva di una libertà inconsueta per le fanciulle del suo ambiente e della sua epoca: aveva conosciuto Gigio Caroli a Milano, al Caffè della Sincerità; l’aveva spesso rivisto a feste e ritrovi in casa di amici, nelle ville della Brianza e del Bergamasco. Ne era divenuta l’amante.

In un primo tempo, di fronte alle voci di un legame amoroso fra Giuseppina e Garibaldi, Luigi Caroli aveva ostentato sicurezza di sé, convinto di poter avere la meglio anche nel confronto con l’Eroe dei Due Mondi; poi era stato colto dai dubbi e dal timore di essere beffato, infine dalla disperazione di perdere la giovane amata, nella quale non riconosceva un’ambizione così risoluta, una così fredda determinazione.

Lui la travolse con la sua passione disperata, lei si abbandonò al calore del suo desiderio: forse fu la nostalgia di un passato che diveniva irrevocabile, forse il timore di un futuro che si faceva definitivo.

Misteri del cuore, dei sensi, della giovinezza, del destino.

un�%nii�o$ �( risoluta, una così fredda determinazione.

Lui la travolse con la sua passione disperata, lei si abbandonò al calore del suo desiderio: forse fu la nostalgia di un passato che diveniva irrevocabile, forse il timore di un futuro che si faceva definitivo.

Misteri del cuore, dei sensi, della giovinezza, del destino.

Formato 12 X 20
Confezione brossura
Pagine 192
Prezzo di copertina 16
ISBN 9788866081319

Collane