Audiberti Giusi

Colombina d’amore e le sue sorelle

Audiberti Giusi

TORINO CRONACA- Franca Cassine (15/06/04)

Unitre Libro- Luglio 2009

www.sivainitalia.it – giugno 2010

Museo Accorsi, locandina – 7 aprile 2011

Torino7 – 7 aprile 2011

Corriere di chieri 10 aprile 2013

Pagina.it – 3 maggio 2013

Ambrosi Eventi Donne nella storia – 11 luglio 2013

Civico News – 21 marzo 2014

Gazzetta d’Asti – 14 marzo 2014

“?? – ??”

Storie “minime”, ma spesso esemplari – su tutte, quella di Francesca d’Orléans, la “Colombina d’amore”, sfortunata sposa quattordicenne di Carlo Emanuele II – tratteggiate con eleganza, con il proposito dichiarato di rompere il “comune destino di silenzio che ha avvolto per secoli le vicende biografiche di gran parte delle donne”.

Donne che intrecciano la loro esistenza con episodi decisivi per la dinastia sabauda, come l’assedio di Torino del 1706, ma anche con drammatiche vicende di superstizione e pregiudizio, come il processo alle streghe di Spigno del 1631.

Frammenti biografici di protagoniste della storia piemontese (da “Madama Reale” a Maria Felicita di Savoia) o, invece, di oscure popolane o ancora di artiste relegate dalla loro stessa arte ai margini della vita pubblica del tempo (le sorelle Caccia, “monache pittrici” nel Convento delle Orsoline di Moncalvo).

A fare da sfondo ai racconti, una Torino in fermento che vede fiorire nuovi palazzi e giardini, che si ferma ad ammirare i principeschi cortei nuziali, attraversare le piazze cittadine, e un Piemonte profondamente religioso e contadino, evocato dalle atmosfere delle valli montane e dalle campagne punteggiate di castelli e monasteri.

Donne vere, che condividono o precedono di poco il periodo storico di un personaggio immaginario di grande successo – quella “Elisa di Rivombrosa” che ha recentemente calamitato l’attenzione del pubblico televisivo – ma che hanno avuto, in vita, un destino d’ombra che solo ora si illumina. Con amore, con sorellanza autentica.

Opera prima di Giusi Audiberti, torinese, insegnante di lettere e appassionata ricercatrice di storia piemontese.